NASPI 2019 (cd. disoccupazione). Ecco come presentare le domande

Con il mese di settembre si conclude il periodo relativo alla stagionalità dei contratti di lavoro dipendente a tempo determinato e si aprirà, nelle prossime settimane, la campagna di presentazione delle domande di disoccupazione, da parte dei dipendenti che hanno concluso il rapporto di lavoro.

Per la presentazione della domanda occorrono determinati requisiti:

  • STATO DI DISOCCUPAZIONE INVOLONTARIA (Dichiarazione di Immediata Disponibilità al lavoro, da sottoscrivere ai centri per l’Impiego):
  • ALMENO 13 SETTIMANE di CONTRIBUZIONE VERSATA O DOVUTA nei 4 ANNI PRECEDENTI all’inizio del periodo di disoccupazione;
  • ALMENO 30 GIORNATE DI EFFETTIVA PRESENZA AL LAVORO NEI 12 MESI CHE PRECEDONO L’INIZIO DEL PERIODO DI DISOCCUPAZIONE.

La NASPI è riconosciuta anche ai lavoratori che hanno rassegnato le dimissioni per giusta causa e nei casi di risoluzione consensuale nell’ambito della procedura obbligatoria di conciliazione; spetta anche per licenziamenti disciplinari ed in caso di offerta economica da parte delle aziende.

PRESENTAZIONE DOMANDE E DECORRENZA

La domanda va presentata, pena decadenza, entro 68 giorni dalla data di cessazione del rapporto di lavoro, decorre dall’ottavo giorno successivo alla cessazione, se presentata successivamente decorre dal primo giorno successivo alla data di presentazione della domanda

Pertanto, i tempi di presentazione della domanda sono abbastanza stringenti ed, anche per questo motivo, gli UFFICI di tutte le sedi comunali della Confesercenti (da Livorno fino all’Isola d’Elba) siamo a disposizione di coloro i quali sono interessati alla trasmissione all’Inps di questa richiesta.

 

Posted in: